Ij paciòch ëd ca Taròch

Due atti di Tremagi

 

TRAMA

Il salumiere Aristide Tarocco è troppo autoritario e geloso per poter gestire l’esuberante moglie Vanda. L’incauto commercialista se ne accorge e prova a tuffarsi in una piccante avventura, ma… è proprio vero che la Fortuna è cieca! Arriva sempre quando meno te l’aspetti.

E questa volta la Dea bendata giunge pure a sproposito, per giocare un brutto scherzo ai due apprendisti amanti e mandare a carte quarantotto i loro ambigui e strampalati progetti.

 

COMMENTI

Una volta all’anno le scene vanno rimesse in quadro e così si passa dalla “recitazione” alla “ristrutturazione”.