La scòla dij marì

Quattro atti di F. Roberto

 

TRAMA

Adattamento in piemontese de “La bisbetica domata” di William Shakespeare, racconta la storia di una ragazza in età da marito, con un carattere impossibile. Uno dei tanti pretendenti, all’apparenza sprovveduto, riesce alla fine a renderla mansueta e docile, ritorcendo su di lei i suoi stessi sprezzanti e boriosi atteggiamenti.

 

COMMENTI

“La neuva Companìa dij giovo ch’a parlo piemontéis” (questo il nostro nuovo nome) devolve l’incasso della serata a favore della Colonia Estiva di Prascondù (ingresso: Posto Unico lire 1.000); inizia un periodo ricco di produzioni (7 in dodici mesi), alcune delle quali saranno riproposte più volte nelle stagioni a venire. L’otto di dicembre Carla viene ricoverata per una  frattura ad una gamba.